Categoria: NUTRIZIONE

Il Caffè: la dose fa il veleno

00NUTRIZIONE

Il caffè è la bevanda più diffusa al mondo, spesso utilizzata come scusa per incontrare un amico o a prima mattina per svegliarci e dopo la pausa pranzo per ricaricarci e concentrarci. Il caffè infatti
contiene la caffeina, che ha come principale effetto la stimolazione adrenergica, ossia stimola le ghiandole surrenali a produrre gli ormoni dello stress, adrenalina e noradrenalina.

More info

Sostanze naturali e non, contenute negli alimenti, influiscono sugli ormoni

00NUTRIZIONE

Il legame tra l’alimentazione e gli ormoni è spesso sottovalutato, molti alimenti influiscono sull’assetto ormonale, soprattutto nella donna. Come già visto nel caso specifico della Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS), la prima terapia per riequilibrare l’assetto ormonale è quella alimentare. In particolare vi sono sostanze contenute negli alimenti che hanno il potere di inibire o stimolare la produzione di specifici ormoni, ad esempio gli zuccheri con l’insulina, la caffeina con il cortisolo, la soia con gli estrogeni e il triptofano, contenuto in molti frutti, con la serotonina, il famoso ormone della felicità.
More info

Latte di Soia: benefici e interferenze con la tiroide e la fertilità maschile e femminile

00NUTRIZIONE

Il latte di soia è un latte di origine vegetale, ossia a differenza del latte vaccino non deriva dall’animale ma dalla soia, legume diffuso soprattutto in Asia orientale ottenuto dai semi macerati in acqua.
Il suo basso contenuto di grassi e carboidrati rispetto al latte vaccino, ha permesso una diffusione anche nel mondo occidentale, scatenando una vera e propria “moda” per cui il latte di soia è un eccellente e valido sostituto al latte vaccino. I benefici che tale alimento apporta sono numerosi, in particolare per la presenza di isoflavoni, estrogeni di origine vegetale, che combattono l’accumulo del colesterolo stesso e riducono i sintomi della premenopausa.

More info

Il Peso della donna e la sua fertilità sono correlati

00NUTRIZIONE

L’asse riproduttivo femminile è legato allo stato nutrizionale, l’alimentazione infatti, sia nell’uomo che nella
donna, può influenzare la riproduzione, non solo in base al tipo di alimenti con cui ci nutriamo ma anche in base
a quanto il nostro peso si allontana dal range di normalità. Il peso femminile influenza l’ovulazione sia in caso di
aumento di peso che in caso di perdita di peso.
More info

Ovaio policistico, alimentazione terapeutica e fertilità

00NUTRIZIONE

La patologia più diffusa nella popolazione femminile in età fertile è la Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS), patologia eterogenea causata non solo da uno squilibrio endocrino, con evidente iperandrogenismo (aumento degli ormoni maschili) ed eccesso di estrogeni, ma associata spesso (ma non sempre) ad uno squilibrio metabolico ossia insulino-resistenza, obesità con evidente adiposità addominale e difficoltà a dimagrire.

More info