Marta è una dottoressa che svolge con amore e con dedizione il suo lavoro: si occupa di bambini che sono affetti da patologia oncologica. E’ anche una donna e una moglie: si è laureata, si è sposata con Fabio, e ora è alla ricerca di un figlio. Marta racconta la storia di Caterina, perchè come dice lei, solo una donna può farsi desiderare cosi tanto. Da medico diventa paziente: intraprende il lungo e doloroso cammino della PMA. Caterina non arriva, il suo matrimonio va in crisi, si separa e deve fare i conti con le aspettative disattese.  Un libro che racconta di molte emozioni, di una storia di una donna che accomuna molte donne: a volte il sogno della maternità non si realizza e bisogna saper mettere assieme i cocci di un vaso che si è rotto e non tornerà più integro. Marta impara a camminare portando con sè il suo dolore, accanto a suo marito con il quale si è riconciliata e che porta il suo dolore, cercando di non farsi del male reciprocamente.
Un libro emozionante che punta dritto al cuore poichè mette assieme vita personale e vita professionale: la storia di  Marta e la sua ricerca del figlio con la storia dei bambini che lottano oggi giorno una battaglia dura e difficile, la guarigione.