Il desiderio di essere genitori è un bisogno che nasce a livello psicologico ancora prima che a livello fisiologico e sociale; e quando questa esigenza viene ostacolata si può andare incontro a forte disagio emotivo e psichico caratterizzato da ansia, stess, depressione ed altri sintomi invalidanti che complicano di non poco il quadro creando un meccanismo disfunzionale in cui la condizione psicologica peggiora  quella fisiologica  e viceversa.

Ricevere una diagnosi di infertilità è un esperienza tragica per la persona/coppia che mette a dura prova la relazione stessa.
Il Sostegno Psicologico interviene nell’elaborazione della perdita rispetto ad un futuro che si era immaginato e sognato e che fatica o non può realizzarsi. Da quel momento la vita non sarà più la stessa, la coppia stessa non lo sarà.
La Psicologia aiuta ad affrontare la frustrazione per i fallimenti, per i test negativi, per gli aborti ricorrenti. Ogni fallimento, ogni nuovo ciclo, ogni cambio di terapia ha un costo emotivo molto elevato.
La Psicologia aiuta la persona/coppia nel complesso processo decisionale considerando pensieri, credenze, paure nel difficile compito di valutare le varie opzioni a disposizione per creare la famiglia desiderata.
A fronte dei fallimenti di omologa falliti la Psicologia aiuta ad affrontare un’eterologa e dunque l’idea di un un figlio che non avrà il proprio patrimonio genetico.
La Psicologia aiuta le persone a dire basta quando è il momento per farlo e a reinvestire nella propria vita e sulla propria coppia.
La Psicologia aiuta nella gestione dell’ambiente sociale in cui si vive e si affronta la propria condizione di infertilità.
In un ambito così complesso, delicato e doloroso la Psicologia può fare tutto questo e molto altro ancora.
Si è vero serve Scienza e Medicina, buona medicina, e Fede per chi ci crede, ma questo spesso non è sufficiente.
La Psicologia non darà ad una coppia, ad una donna, un figlio da stringere tra le braccia ma può aiutarla ad arrivare a quell’obiettivo in maniera emotivamente, cognitivamente e qualitativamente differente.

Dr.ssa Daniela De Cesario
Psicologa – Psicoterapeuta